Fare Leggere Tutti

FARE LEGGERE TUTTI è un'associazione di promozione sociale per la promozione della lettura presso i bambini e i ragazzi, con particolare attenzione alle fasce di lettori svantaggiati. È iscritta all'albo delle associazioni della Regione Emilia-Romagna, con provvedimento 5958 del 14/04/2016.
L'associazione è animata da insegnanti, genitori, educatori, linguisti, sociologi, professionisti del settore editoriale.

Nasce da un'idea di Rosanna Pasi, già ideatrice del progetto di teatro-ragazzi Leggereperballare®, oggetto di protocollo di intesa con il MIUR. Fare Leggere Tutti vuol portare il libro «fuori» dai classici ambienti e luoghi della lettura, senza però allontanarsene. Vuole portare il libro a tutti, specialmente all'infanzia, all'adolescenza e ai lettori svantaggiati.

I nostri progetti interessano la contaminazione tra lettura e arti performative, per portare i giovani e i bambini, partendo dall'oggetto libro, alla scoperta del mondo della musica, della danza, della recitazione, del canto, dimostrando come si può leggere un libro ed esplorare il mondo con altri linguaggi.

Con questo intento, FARE LEGGERE TUTTI si fa promotrice, sul territorio ravennate, di iniziative di sensibilizzazione sull'importanza della lettura e delle arti, e di formazione per operatori e genitori interessati a scoprire nuove forme di lettura e comunicazione.

Il progetto pilota di formazione all'uso degli strumenti della Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) ha avuto inizio nel Comune di Faenza, in collaborazione con la Biblioteca Manfrediana, dando orgine a corsi di formazione e una collana di pubblicazioni illustrate in CAA, per aprire al mondo della lettura e a nuovi mondi di comunicazione quelle fasce di lettori affetti da problemi della comunicazione, troppo spesso trascurati o sprovvisti degli strumenti giusti.

Trasformare i libri fino a farli diventare altra forma espressiva, strumento innovativo di comunicazione: ecco FARE LEGGERE TUTTI, una serie di iniziative e di appuntamenti sparsi fra teatri, biblioteche e luoghi di aggregazione del territorio, per dare impulso al progetto anche lungo le reti civiche, l’associazionismo, la società civile.

<<<PER INFO E CONTATTI FAI CLIC QUI>>>